Brioscie (ovvero, brioches palermitane, col tuppo)

A Palermo la brioscia col gelato è, d'estate, un'assoluta ovvietà. Ovvero, qualcosa con cui si è nati e cresciuti, parte del paesaggio. Il giovane palermitano che per la prima volta si reca altrove, specialmente "in continente", è quindi sorpreso di apprendere che altrove la brioscia col gelato non esiste. E …

more ...


Gian Carlo Costa: Stella o croce

I personaggi di Gian Carlo Costa sono simpatici, e il libro senza dubbio si legge con piacere. In quanto tale è però un'occasione mancata, perché la scrittura di Costa è sarebbe ampiamente migliorabile. Purtroppo Costa troppo spesso racconta in maniera didascalica, non lasciando al lettore la possibilità di intuire, e …

more ...

Piergiorgio Di Cara: Elvis e il colonnello

Piergiorgio Di Cara è uno sbirro, uno vero, che si guadagna da vivere come Vicequestore Aggiunto a Palermo. È anche un bravo scrittore, uno che fino ad ora ha scritto soprattutto polizieschi, ambientati a Palermo, che risultano particolarmente convincenti anche perché traspare da ogni pagina che l'autore sa di cosa …

more ...

Davide Enia: appunti per un naufragio

Che un numero crescente di persone decidano di rischiare la propria vita per arrivare in Europa, affrontando il mare in condizioni precarie, è senza alcun dubbio un dramma della nostra epoca. Casualmente, per pura coincidenza geografica, una gran parte di coloro che arrivano dall'Africa sbarca sulle coste italiane, e non …

more ...

Roberto Alajmo: Carne mia

L’autore ha scritto in precedenza varie cose di ambientazione palermitana, non eccessivamente “seriose”, leggibili anche grazie all’ambizione modesta che avevano. Qui invece l’ambizione è tanta, con un romanzo che vorrebbe avere, nella trama e nell’ambientazione, risvolti psicologici e “sociologici” profondi. Peccato che un tale progetto ambizioso …

more ...

Autori vari: Riflessi a Palermo

L'idea di un romanzo a molte mani, di una narrazione in cui ogni capitolo è scritto da una mano diversa, che però segue un unico filo conduttore, un unico tema, può dare risultati molto gradevoli, come dimostrato, per restare nell'ambito dei narratori palermitani, il gradevole "Palermo criminale". E quindi l'idea …

more ...

Nino Vetri: Il Michelangelo

La prima parte di questo libro si legge con grande piacere, ed il piacere è ancor più grande per chi, come il sottoscritto, da bambino ha abitato dalle parti di viale Michelangelo, quartiere epitomo, nella Palermo degli anni '60, del boom economico del dopoguerra, di una società che scopriva, sia …

more ...


Minestra di pasta e cavolfiore [broccolo siciliano]

Ci sono ricette umili e semplici, che incarnano la cucina di chi faceva (o fa!) molta attenzione al costo dei cibi che metteva in tavola, ma che allo stesso tempo, nella loro semplicità, possono essere (almeno per me!) squisite. Una di queste è la minestra di pasta e "broccolo", come …

more ...